PROSSIMO SPETTACOLO:

IL FLAUTO MAGICO

domenica 9 ottobre 2016

VISUALIZZA

01.06.2013 // CSC Casa della Danza vince bando europeo


csc logo

Il CSC/Casa della Danza di Bassano del Grappa, ha vinto un altro bando europeo sul programma Cultura 2007/2013.

E’ il programma dell’Unione Europea che ha  l’obiettivo generale di contribuire alla valorizzazione di uno spazio culturale condiviso e basato su un comune patrimonio culturale, sviluppando la cooperazione tra i creatori, gli operatori e le istituzioni dei paesi europei, al fine di favorire l’emergere di una cittadinanza europea.

Gli obiettivi specifici del programma sono: a) promuovere la mobilità transnazionale degli operatori culturali; b) incoraggiare la circolazione transnazionale delle opere e dei prodotti artistici e culturali; c) favorire il dialogo tra le culture.

Il CSC di Bassano, ai quattro progetti europei vinti tra il 2011 e il 2012, ne aggiunge un quinto vinto sull’ultimo bando del programma EU Cultura 2007/2013.

Il nuovo progetto che ha avuto il sostegno della Comunità europea è un progetto di cooperazione tra cinque Case della danza europee, oltre al CSC Casa della danza di Bassano: Dance Ireland di Dublino (Irlanda), Mercat de Les Flors di Barcellona (Spagna), Dance House Lemesos (Cipro), Tanzhaus nrw di Dusseldorf (Germania).

LEIM è il nuovo progetto: un leadership programme biennale volto a individuare, coltivare e investire nella prossima generazione di operatori culturali nella danza, vale a dire curatori, programmatori e manager. Cinque istituzioni culturali nazionali con una forte politica e pratica nella danza internazionale si uniscono per condividere la loro esperienza e investire le loro conoscenze d’avanguardia in una generazione emergente di operatori culturali consapevoli dei contesti futuri e formati nel campo artistico e per aiutarli a sviluppare competenze avanzate per lavorare con artisti e pubblico, per promuovere e diffondere opere artistiche di elevata qualità a livello europeo.

Leim è un innovativo programma di ricerca-azione, che offre ai partecipanti specifiche e preziose esperienze sul campo, in organizzazioni con un alto grado di competenza nel campo della danza, sia nel proprio paese che a livello europeo. Il programma mira a costruire una comunità a livello europeo di operatori della cultura in grado di giocare più ruoli in diverse organizzazioni orizzontali (= multi-players) e stimolare il loro sviluppo creativo attraverso lo scambio e l’interazione con le istituzioni, gli artisti e le comunità al di fuori del contesto culturale abituale in cui operano.

L’offerta del programma Leim è sia  di sostegno e incoraggiamento, ma anche di sfida e impegno pratico. Avendo accesso a un sistema modulare composto da pratici kit di strumenti di gestione, sessioni di think tank e tirocini cumulativi in un minimo di 4 differenti istituzioni, i partecipanti sono liberi di perseguire le proprie idee attivamente e concretamente lavorando allo sviluppo di propri progetti culturali. Costruito su principi di condivisione e scambio di approcci artistici e gestionali nello sviluppo di pratiche di danza, i partecipanti avranno l’accesso a una vasta rete internazionale di artisti, operatori culturali e istituzioni attraverso i quali avranno la possibilità di imparare e di presentarsi essi stessi come operatori culturali attivi.

E quindi saranno 5 in totale i progetti europei che verranno sviluppati nel 2013 con una ricaduta rilevante su tutta la scena delle arti performative e della danza contemporanea in particolare, oltre a Leim sono in corso infatti anche i seguenti progetti: :

-> Choreoroam Europe progetto biennale di ricerca coreografica e mobilità artistica, promosso dal CSC di Bassano in partnership con: The Place di Londra,  Dansateliers di Rotterdam, Paso a-2/Certamen Coreogràfico de Madrid, Dance Week Festival/Zagreb Dance Center di Zagabria.

-> Act Your Age progetto biennale di promozione del dialogo intergenerazionale e dell’invecchiamento attivo attraverso l’arte della danza promosso dal CSC di Bassano in partnership con il  Nederlandse Dansagen Festival di Maastricht (Olanda) e il Dance House Lemesos (Cipro) e in relazione con centri di Turchia, Finlandia e Irlanda.

-> Spazio: A European network for dance creation progetto biennale di alta formazione nelle arti performative in relazione con le nuove tecnologie, promosso dal CSC di Bassano in partnership con ICK Amsterdam/Emio Greco |PC (Olanda), Art Stations Foundation di Poznam (Polonia), Croatian Institute for Movement and Dance di Zagabria (Croazia).

-> Modul-Dance  progetto quinquennale promosso da EDN, il network europeo delle Case della Danza di cui il CSC è partner dal 2011 (unico soggetto italiano). Modul-Dance ha l’obiettivo di mettere a disposizio­ne di creatori di danza contemporanea le migliori condizioni per portare a compimento i loro percorsi artistici attraverso 4 fasi: ricerca, residen­za, produzione e presentazione dei lavori.

In tutte e cinque i progetti sono e saranno coinvolte professionalità artistiche  e manageriali attive sulla scena regionale e nazionale che parteciperanno alle previste azioni di mobilità, formazione, creazione e produzione. Obiettivo: l’internazionalizzazione della scena della danza contemporanea con conseguenti, misurabili, ricadute positive nell’ambito del sistema spettacolo in termini di diffusione di buone prassi e innovazione dello stesso sistema. 

 

twitter