PROSSIMO SPETTACOLO:

DEMONSTRATE RESTRAINT

sabato 24 agosto 2019

VISUALIZZA
tallini vaarni

ARTURO TALLINI/ SANNA VAARNI
Campus delle Arti

Dall’incontro fra Sanna Vaarni, pianista finlandese e Arturo Tallini, chitarrista italiano, un inedito programma tra classico e contemporaneo, fino al celebre Concierto de Aranjuez di Rodrigo.

INFORMAZIONI

map

ARTURO TALLINI/ SANNA VAARNI
Campus delle Arti

29.07.2019

Chiostro del Museo Civico
Bassano del Grappa

In caso di maltempo: Sala Ottagono del Museo Civico

ORE 21.20
INGRESSO unico € 5

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Musica
30.07.2019
+

MUSICA E PASSIONE: 15 ANNI DI CAMPUS

Arturo Tallini chitarra
Sanna Vaarni pianoforte

Frederic Mompou
Impressiones intimas per pianoforte
Preludio e Cuna dalla Suite compostelana per chitarra

Karlheinz Stockhausen
S4 melodie da Tierkreis per chitarra e pianoforte

Mario Castelnuovo-Tedesco
Fantasia op. 145, per chitarra e pianoforte

Joaquin Rodrigo
Concierto de Aranjuez, versione per chitarra e pianoforte

 

L’incontro fra Sanna Vaarni, pianista finlandese e Arturo Tallini, chitarrista italiano è avvenuto nella vita prima ancora che sul palcoscenico. La vicinanza umana si è tradotta da subito in una visione artistica comune che traducono in una intensa attività didattica, anche come maestri del Campus delle Arti, oltre che in un’altrettanto intensa attività concertistica. Come in questo inedito programma tra classico e contemporaneo.
Incipit con lo spagnolo Frederic Mompou, nei cui brani l’anima spagnola della chitarra si riversa nel pianoforte attraverso un raffinato impressionismo intimo e sensuale, leggibile anche nei brani per chitarra sola, ugualmente venati di una affascinante malinconia.
A seguire il Tierkreis di Stockhausen, l’opera del geniale compositore tedesco, pensata per ogni tipo di strumento. Il duo si appropria di alcune delle melodie dell’opera scavando nelle possibilità dei due strumenti e portando alle estreme conseguenze il dialogo fra essi. Il legame fra i segni zodiacali e le melodie aggiunge un colore mistico a questa composizione che, come richiesto da Stockhausen, viene portata a compimento dagli stessi interpreti, attraverso loro propri interventi compositivi.
Con la Fantasia di Mario Castelnuovo-Tedesco, il mondo impressionista e quello spagnolo tornano a dialogare con la consueta raffinatezza del compositore fiorentino.
Conclusione con il classico dei classici del repertorio per chitarra: il celeberrimo Concierto de Aranjuez, probabilmente il brano per questo strumento più suonato al mondo.

LOGO Amici del Campus

twitter