PROSSIMO SPETTACOLO:

Giornata Nazionale Parkinson 2019: workshop con Marigia Maggipinto

domenica 24 novembre 2019

VISUALIZZA
Dario portrait by Rob Hogeslagen_Fotor4

Dario Tortorelli
192^ residenza coreografica

Dal 18 al 24 marzo Dario Tortorelli, coreografo italiano basato in Olanda, insieme a Judit Ruiz Onandi, sarà in residenza negli spazi del CSC Garage Nardini per portare avanti la ricerca sul nuovo progetto TRANSMOTION. Sharing aperto al pubblico sabato 23 marzo ore 21.00

INFORMAZIONI

map

Dario Tortorelli
192^ residenza coreografica

23.03.2019

CSC Garage Nardini
Bassano del Grappa

ORE 21.00
INGRESSO libero

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Danza
15.03.2019
+

Tereza Ondrovà

Da dieci anni, il coreografo Dario Tortorelli si confronta con il suo alter ego noto come Romeo Heart.
Il personaggio di Romeo Heart è nato nel 2009 e da allora è apparso più volte sul palco in diverse forme ed incarnato da diversi corpi. Attraverso questo personaggio, Tortorelli spinge il pubblico a riflettere sull’Identità, sull’Individuo e sulla Società: tematiche personali ma allo stesso tempo universali.
Più recentemente, in D NO BODY 5 #transcending (2017), Tortorelli rende Romeo Heart ancora più astratto rimuovendo tutti gli strati che contraddistinguono la sua immagine. Ciò che rimane del personaggio è l’Essenza.
In TRANSMOTION, il luogo di incontro tra artista e pubblico si presenta come parte fondamentale del lavoro artistico. Tortorelli ed il suo team si propongono di creare un ambiente confortante, organico e armonioso che permetta al pubblico di fare esperienza dell’ambientazione della performance in maniera collettiva e senza barriere. Come può un corpo, un danzatore, dirottare l’attenzione dello spettatore e permettergli di guardare l’opera da diverse prospettive? E come può lo spazio trasformare gli interpreti? Come può l’artista spostare la comfort zone del pubblico all’interno di questo spazio sicuro? In che modo l’ambiente si riflette sul corpo?

Dario Tortorelli lavora sul confine che unisce danza, performance e arte visiva. Crea rappresentazioni poetiche su identità e genere in cui il corpo in continua trasformazione è centrale.
Per la nuova creazione TRANSMOTION, la collaborazione con artisti multidisciplinari gli consente di ampliare e integrare la sua visione artistica. Il continuo dialogo con il pubblico gioca inoltre un ruolo fondamentale nella creazione. Progressivamente sviluppata in varie fasi di ricerca in diverse residenze in Europa, Tortorelli incontra diversi spettatori provenienti da diversi background culturali, generazioni e punti di vista in varie location e in diversi contesti durante il periodo di creazione (2019) e il tour internazionale (2019/20).
Durante la residenza a Bassano Dario sarà assistito da Judit Ruiz Onandi.

twitter