PROSSIMO SPETTACOLO:

DEMONSTRATE RESTRAINT

sabato 24 agosto 2019

VISUALIZZA
marco paonini compressa

FILO FILO’
Marco Paolini

Marco Paolini aggiorna il suo Filò, partendo dai ragazzi del movimento Friday for future, dalle loro speranze e preoccupazioni. Con una narrazione che ne tiene conto, con rispetto e attenzione.

INFORMAZIONI

map

FILO FILO’
Marco Paolini

06.08.2019

MEVE Memoriale della Grande Guerra - Villa Correr Pisani
Montebelluna

Acquista su Vivaticket

In caso di maltempo: Palamazzalovo

ORE 21.00
INGRESSO unico € 15 (prenotazione consigliata)

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Teatro
08.08.2019
+

IL CANTO DELLA CADUTA

di e con Marco Paolini
assistenza alla regia Silvia Busato
audiovisivi e luci Michele Mescalchin
fonica Piero Chinello
direzione tecnica Marco Busetto
prodotto da Michela Signori
produzione JOLEFILM

Marco Paolini aggiorna il suo Filò al MEVE, il nuovo Memoriale di Montebelluna nell’ambito del suo programma 2019 dedicato alle scoperte scientifiche. Il Filo Filò è una forma magra di teatro, non una storia, ma un filo di storie. E se, secondo Andrea Zanzotto, il filò nel Veneto era “una veglia contadina nelle stalle durante l’inverno ma anche interminabile discorso che serve a far passare del tempo…e niente altro”, così, nelle intenzioni di chi lo propone oggi a teatro, questo Filò è un racconto dialogante, un invito agli spettatori a far filò insieme, su temi diversi. Al centro del dialogo, in questa versione, il movimento Friday for Future. Nato e orientato dal pensiero di giovani tra i 14 e i 18 anni, questo movimento si rivolge agli adulti, a chi ha potere e responsabilità, ponendo con urgenza domande sul futuro.
Nei giorni successivi alla prima mobilitazione del 15 marzo, Paolini ha indirizzato una lettera a classi di studenti delle superiori, che, sotto la guida degli insegnanti, l’hanno discussa e hanno articolato speranze e preoccupazioni sul futuro in forma di domande.
È partendo da alcune di quelle domande che si dipana il Filo Filò, senza la presunzione di saper rispondere, ma con l’impegno di raccogliere e condividere gli stimoli e di costruire una narrazione che ne tenga conto, con rispetto e attenzione.

Con il biglietto dello spettacolo, si potrà accedere nella stessa giornata del 6 agosto, dalle ore 18.00 alle ore 20.00 al Museo MEVE con il biglietto ridotto.

 

twitter