PROSSIMO SPETTACOLO:

Giornata Nazionale Parkinson 2019: workshop con Marigia Maggipinto

domenica 24 novembre 2019

VISUALIZZA
free fall

FREE FALL
Compañía Sharon Fridman

Nuova creazione costruita intorno ai fondamenti della sua indagine: il contatto e la caduta.
Direzione artistica e coreografia Sharon Fridman
In scena al Teatro Remondini

INFORMAZIONI

map

FREE FALL
Compañía Sharon Fridman

13.08.2014

Teatro Remondini
Bassano del Grappa

Acquista su Vivaticket

Biglietteria Operaestate Via Vendramini 35, Bassano del Grappa tel. 0424 524214 – 0424 519811

ORE 21.00
INGRESSO € 15.00/12.00

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Danza
24.08.2014
+

DEEP DISH

Sharon Fridman ha incantato il pubblico di B.motion 2013 con il suo spettacolare “Hasta donde”. Ritorna nel cartellone di Operaestate con l’ultima creazione: “Free Fall/Caída Libre” che prosegue la sua ricerca sui temi del contatto e della caduta. Un’indagine che in questo caso si concentra su una caratteristica essenziale della nostra natura: la sopravvivenza. A partire dalla solitudine del singolo si analizza il modo in cui i gruppi si formano per creare un supporto, una rete fisica ed emotiva che permette all’individuo che cade di rialzarsi. Tutti i danzatori sono impegnati a fare squadra, a supportarsi l’un l’altro, a tenersi costantemente collegati. Una metafora per affermare che non c’è altro modo di intendere una società se non creando occasioni di contatto tra i singoli. La nostra sopravvivenza è una questione verticale: rimettersi in piedi dopo la caduta verso il basso, è un ciclo che ripetiamo giorno dopo giorno, senza fine. Malgrado tutti prendano indistintamente parte a questa dinamica asimmetrica, ognuno di noi, anche se immerso in gruppi, cerca sempre di trovare il senso, la libertà, verificando se è possibile lasciarsi andare. E se abbiamo bisogno di aiuto, saranno quelli intorno a noi a risollevarci dal suolo o invece contribuiranno alla nostra disfatta? Gli esseri umani che stanno là fuori, nel Mondo, sono pronti ad aiutarci, a sostenere la nostra vita e i nostri valori? O forse siamo destinati a rimanere soli, come dei singoli granelli di polvere che galleggiano intorno, nel vuoto? Assieme ai sei danzatori della compagnia, andranno in scena anche 15 giovani artisti del territorio coinvolti in una danza possente e fisica che cerca il rito liberatorio di una “caduta libera”.

twitter