PROSSIMO SPETTACOLO:

ROBERTA RACIS/ FRANCESCO DIODATI/ ERMANNO BARON

sabato 30 giugno 2018

VISUALIZZA
Goat (Sharia Johnson Rambert Dancers) © Hugo Glendinning

GOAT
Ballet Rambert

coreografia Ben Duke
scene Tom Rogers
lighting design Jackie Shemesh
musiche Feeling Good (Newley / Bricusse) Ain't Got No/I Got Life (MacDermott) My Way (François / Revaux / Anka) The Ballad of Hollis Brown (Dylan) Feelings (Albert / Gaste)
music director Yshani Perinpanayagam
video design Will Duke
choreographic assistant Winifred Burnet-Smith

Prima nazionale

INFORMAZIONI

map

GOAT
Ballet Rambert

28.07.2018

Teatro al Castello "Tito Gobbi"
Bassano del Grappa

Acquista su Vivaticket

Biglietteria Operaestate Via Vendramini 35, Bassano del Grappa tel. 0424 524214 – 0424 519811 (chiusa da dicembre a maggio)

Ufficio Informazioni Operaestate 0424 519819

 

ORE 21.20
INGRESSO €20.00 intero/ €16.00 ridotto

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Danza
17.07.2018
+

ALL WAYS

Ballet Rambert torna per il secondo anno consecutivo a Bassano dopo un’assenza dall’Italia di ben 15 anni. E’ la compagnia inglese di danza contemporanea di più lunga storia e porta a Bassano quest’anno la sua creazione più recente che ha debuttato al Festival Theatre di Edimburgo a ottobre 2017: GOAT di Ben Duke, considerato la stella nascente della coreografia inglese. Può essere avvicinato per tema e climax a un “Rite of Springs” perché una specie di rituale ingaggia un gruppo di giovani in una prova estrema: danzare fino alla morte. Con la vittima preparata per il sacrificio, destinata a purificare tutti i mali del mondo contemporaneo: dall’uccisione delle foche all’avvelenamento da amianto. Fino a quando al corpo sfinito, abbracciato in una sorta di Pietà laica, viene dedicato un monologo straziante sulla perdita di un amante in un recente attacco terroristico. Al tutto dà coerenza un incredibile gruppo di danzatori portati all’eccellenza in tecnica e in interpretazione. Profondamente commovente e oscuramente divertente, l’opera è anche ispirata alla musica e allo spirito di Nina Simone, interpretato dal vivo sul palco da un gruppo musicale e dalla cantante jazz Nia Lynn.

twitter