PROSSIMO SPETTACOLO:

GIOVANNA GARZOTTO + REMO PERONATO

sabato 18 novembre 2017

VISUALIZZA
hamlet-travestie

HAMLET TRAVESTIE
Punta Corsara

Punta Corsara rappresenta un caso unico e irripetibile nel panorama del teatro italiano: i suoi giovani attori vengono dai progetti nati per dare prospettive di riscatto creativo ai ragazzi di Scampia. In pochissimi anni sono approdati ad un’altissima professionalità, grazie anche ai maestri che hanno avuto, Emanuele Valenti soprattutto, regista anche di questo “Hamlet Travestie”. Uno spettacolo dal ritmo travolgente, che rimanda a Petito, Eduardo, alla classica sceneggiata, in un girotondo di situazioni irresistibili.

INFORMAZIONI

map

HAMLET TRAVESTIE
Punta Corsara

31.07.2017

Teatro al Castello "Tito Gobbi"
Bassano del Grappa

Acquista su Vivaticket

Biglietteria Operaestate Via Vendramini 35, Bassano del Grappa tel. 0424 524214 – 0424 519811

ORE 21.00
INGRESSO €10.00/€8.00

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Teatro
01.08.2017
+

ANNA DE FRANCESCHI / LUCA SCARLINI

Da John Poole e Antonio Petito a William Shakespeare
di Emanuele Valenti e Gianni Vastarella
Con
Giuseppina Cervizzi, Christian Giroso, Carmine Paternoster, Valeria Pollice, Emanuele Valenti, Gianni Vastarella
Regia e spazio scenicoEmanuele Valenti
Aiuto regia Gianni Vastarella
Dramaturgi Marina Dammacco
Disegno luci Giuseppe Di Lorenzo
Collaborazione artistica Mirko Calemme
Organizzazione Marina Dammacco
Produzione 369gradi
In collaborazione con Teatro Franco Parenti
Con il sostegno di Olinda Armunia /Inequilibrio Festival
Fuori Luogo/La Spezia

 
Punta Corsara rappresenta un caso unico e irripetibile nel panorama del teatro italiano: i suoi giovani attori vengono dai progetti nati per dare prospettive di riscatto creativo ai ragazzi di Scampia. In pochissimi anni sono approdati a una travolgente professionalità, grazie anche ai maestri che hanno avuto, Emanuele Valenti soprattutto, regista anche di questo “Hamlet Travestie”. A partire dalla suggestione dell’omonima riscrittura burlesque settecentesca di John Poole in cui la parodia ribadisce l’autorità dell’Originale, passando per “Don Fausto” di Antonio Petito, lì dove invece l’opera diventa vicenda matrice di altre vicende. Va in scena una famiglia napoletana contemporanea, i Barilotto, alle prese con vari problemi: il marito-padre morto, debiti da pagare a uno strozzino e un figlio che a causa del nome, Amleto, è convinto di essere il principe di Danimarca. Per guarirlo, i parenti danno ascolto a o’ Professore che li induce a riprodurre l’Amleto, nella speranza di causargli uno choc salutare. Ogni componente della famiglia è vincolato al legame con l’altro, in una stasi violenta in nome dell’unità. Dissociato, se ne sta Amleto, il figlio senza padre, ad alimentare un conflitto di dubbi e paure. Intorno a lui, la vicenda shakespeariana diventa il canovaccio di un’improbabile tragedia redentiva, una fallimentare distribuzione di ruoli e di pesi, in una famiglia fuori di sesto. Il tutto con un ritmo travolgente, che rimanda a Petito, Eduardo, alla “classica” sceneggiata, in un girotondo di situazioni irresistibili, che divertono in modo intelligente ogni tipo di pubblico. Uno spettacolo coloratissimo, che dietro la risata disegna scenari realissimi, parlando di abuso e di criminalità organizzata.

twitter