PROSSIMO SPETTACOLO:

GIOVANNA GARZOTTO + REMO PERONATO

sabato 18 novembre 2017

VISUALIZZA
Igor&Moreno Smoke

Annullato IGOR & MORENO
122^ residenza

ATTENZIONE ANNULLATO SHARING - A causa di motivi di salute di uno degli artisti lo sharing di IGOR & MORENO di sabato 25 febbraio alle ore 21.00 presso CSC Garage Nardini è stato annullato.
Igor & Moreno insieme a Giorgia Nardin saranno in residenza al CSC dal 14 al 25 febbraio per lavorare a SMOKE. Il progetto è stato realizzato con il contributo di ResiDance XL - luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche azione della Rete Anticorpi XL - Network Giovane Danza D'autore coordinata da L'arboreto - Teatro Dimora di Mondaino. Sharing aperto al pubblico sabato 25 febbraio ore 21. ingresso libero

INFORMAZIONI

map

Annullato IGOR & MORENO
122^ residenza

25.02.2017

CSC Garage Nardini
Bassano del Grappa

ORE 21
INGRESSO libero

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Danza
08.02.2017
+

MASAKO MATSUSHITA + MUGEN YAHIRO

Concept e coreografia: Igor Urzelai, Moreno Solinas Interpretato da: Moreno Solinas, Giorgia Nardin, Eleanor Sikorski
Drammaturgia: Simon Ellis  Composizione sonora: Alberto Ruiz Soler  Scene e costumi: Kasper Hanser  Supervisione costumi: Sophie Bellin Hansen  Luci: Seth Rook Williams  Vocal coach: Melanie Pappenheim  Produzione: TIR Danza, Igor and Moreno, The Place
In collaborazione con: Cambridge Junction, The Lowry, Dance East, Cockayne, Yorkshire Dance, South East Dance, Dance East and DanceXchange.

In SMOKE il pubblico viene invitato in uno spazio riempito di fumo: la fitta nebbia mette paradossalmente a fuoco ciò che normalmente non può essere visto. I corpi dei performers appaiono e scompaiono, contribuendo a trasformare in modo imprevedibile la materia scenica nata dagli aspetti più istintivi della psiche umana.
In questa come nelle loro ultime creazioni, Igor e Moreno esplorano la percezione sensoriale e gli elementi che alterano il modo di intendere la materia coreografica. Un approccio alla creazione in cui lo spettatore è sempre un elemento attivo.
In SMOKE il fumo trasforma lo spazio in un luogo di esperienza condivisa, ricordando a ogni spettatore la propria presenza nel momento in cui non si ha più la percezione esatta del confine tra palco e platea. I corpi dei performers, costantemente fuori equilibrio, generano un senso di urgenza nel dar vita a scene che riportino lo spettatore a momenti di intimità, violenza, tenerezza, attrazione.

 

 

twitter