PROSSIMO SPETTACOLO:

Giornata Nazionale Parkinson 2019: workshop con Marigia Maggipinto

domenica 24 novembre 2019

VISUALIZZA
Kenny Werner Trio

KENNY WERNER TRIO
Bassano Jazz Festival

piano: Kenny Werner
contrabasso: Joannes Weidenmuelle
batteria: Ari Hoenig
in collaborazione con VENETO JAZZ

INFORMAZIONI

map

KENNY WERNER TRIO
Bassano Jazz Festival

19.07.2014

Teatro al Castello "Tito Gobbi"
Bassano del Grappa

Biglietteria Operaestate Via Vendramini 35 tel. 0424 524214 – 0424 519811 www.operaestate.it

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA

ORE 21.20
INGRESSO € 15.00/12.00

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Musica
17.07.2014
+

BONACCORSO/ BOSSO/ TAUFIC

All’apice della sua carriera ormai ultra quarantennale, Kenny Werner è senza dubbio un’icona del pianismo jazz moderno, avendo contribuito, al fianco dei più importanti musicisti di fine secolo, all’evoluzione del linguaggio jazzistico contemporaneo. Attivo dalla seconda metà degli anni 70, ha infatti collaborato tra gli altri con Charles Mingus, Thad Jones, Mel Lewis Big Band, Joe Lovano, Bob Brookmeyer, Ron Carter, Lee Konitz, Joe Henderson, Tom Harrell, John Scofield e Toots Thielemans. Dotato diì grande sensibilità e di ragguardevole prestanza strumentale, Werner è in grado di far convivere sperimentalismi ritmici e armonici, con uno sguardo alla musica colta europea. Una spiccata poeticità ne fa un artista completo capace di comunicare forti emozioni anche ad un pubblico di non addetti ai lavori. Ma Werner è soprattutto un musicista dallo spiccato senso della narratività, che sa individuare nel corso delle proprie esibizioni percorsi musicali non scontati, senza perdere mai di vista il disegno complessivo della forma in una creazione collettiva particolarmente affascinante. I notevoli mezzi tecnici diì cui dispone e la visione a 3600 del Jazz, assieme all’incessante spirito creativo, fanno di Kenny Werner uno di quei musicisti per cui gli stili non diventano mai stilemi, ma eventualmente elementi attraverso i quali esprimere con originalità la propria personale esperienza creativa. Dopo qualche anno di pausa Werner ha riformato il suo grande Trio attivo già dalla fine degli anni 90, che vede al contrabbasso Joannes Weidenmueller, straordinario equilibratore delle scorribande ritmiche frutto del rapporto empatico tra Werner e il batterista Ari Hoenig, autentico fuoriclasse dello strumento.

twitter