PROSSIMO SPETTACOLO:

GIOVANNA GARZOTTO + REMO PERONATO

sabato 18 novembre 2017

VISUALIZZA
sanbortolo1

LUCA SCARLINI / BEATRICE ZANON
La furia del colore gli incantesimi di Tintoretto

Appena restituita al suo antico splendore, la Chiesetta di San Bartolomeo fu eretta più di mille anni fa sulla riva sinistra del Brenta, piccola chiesa campestre per i pellegrini sulla via verso il nord. In questo “luogo del cuore” Luca Scarlini, in contrappunto con il violino di Beatrice Zanon, racconterà di Jacopo Robusti detto il Tintoretto (1519-1594) che visse la sua avventurosa esistenza dipingendo di forza, e per questo fu detto furioso per l’impeto del suo colore, mai visto prima in laguna. Mirabili le opere della Scuola Grande di San Rocco, dipinte in tempo di peste e che recano il segno di quei tempi inquieti.

INFORMAZIONI

map

LUCA SCARLINI / BEATRICE ZANON
La furia del colore gli incantesimi di Tintoretto

17.08.2017

Chiesetta di San Bartolomeo
Pove del Grappa

Biglietteria Operaestate Via Vendramini 35, Bassano del Grappa tel. 0424 524214 – 0424 519811

ORE 19.00
INGRESSO €7.00 / €5.00

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Teatro
18.08.2017
+

CANTO DEGLI ESCLUSI concerto a 2 per Alda Merini

Danzatori Eiusmod tempor, Eiusmod
Light design Eiusmod tempor
Musica Eiusmod tempor
Costumi Eiusmo
Musiche di Arcangelo Corelli

Appena restituita al suo antico splendore, la Chiesetta di San
Bartolomeo fu eretta più di mille anni fa sulla riva sinistra del Brenta, piccola chiesa campestre per i pellegrini sulla via verso il nord. In questo “luogo del cuore” Luca Scarlini, in contrappunto con il violino di Beatrice Zanon, racconterà di Jacopo Robusti detto il Tintoretto (1519-1594) che visse la sua avventurosa esistenza dipingendo di forza, e per questo fu detto furioso per l’impeto del suo colore, mai visto prima in laguna. Mirabili le opere della Scuola Grande di San Rocco, dipinte in tempo di peste e che recano il segno di quei tempi
inquieti.
Beatrice Zanon, classe 1995, ha iniziato lo studio del violino
all’età di due anni e all’età di sei vince i suoi primi due concorsi e viene ammessa, con il massimo dei voti e la lode, al Conservatorio di Padova. Si è diplomata quindi nel 2012 con massimo dei voti al Conservatorio di Venezia e successivamente ha conseguito il master triennale di Alto Perfezionamento all’ “Accademia Nazionale di Santa Cecilia” di Roma.
Per la sua predisposizione ad interpretare musica contemporanea, è stata scelta per importanti prime assolute di Maestri quali Oriol Saladriguez Brunet, Claudio Ambrosini, Salvatore Sciarrino e Wolfango Dalla Vecchia.
A fine agosto 2017 si trasferirà negli Stati Uniti grazie alla vittoria riportata all’audizione per l’ “International Graduation Performance Diploma” (il più alto livello riservato ai solisti) al Boston Conservatory at Berlee.

twitter