PROSSIMO SPETTACOLO:

SEMI - senza infamia e senza lode

lunedì 24 febbraio 2020

VISUALIZZA
Matteo Marchesi_residenza al CSC_Febbr.2020

MATTEO MARCHESI + KEREN ROSEMBERG
217^ residenza coreografica

Matteo Marchesi e Keren Rosemberg, danzatori e coreografi, sono in residenza negli spazi del CSC di Bassano dal 1 al 15 febbraio per proseguire la ricerca che unisce il design alla coreografia.

INFORMAZIONI

map

MATTEO MARCHESI + KEREN ROSEMBERG
217^ residenza coreografica

15.02.2020

CSC Garage Nardini
Bassano del Grappa

ORE --
INGRESSO --

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Danza
26.02.2020
+

MARCO D'AGOSTIN - "Best Regards"

Durante questa residenza Keren e Matteo esploreranno insieme la relazione tra la narrazione che si cela dietro a un lavoro di collage e la creazione coreografica.
Entrambi sono infatti affascinati dalle visual arts e dal design, e durante il processo vorrebbero arrivare a creare il loro proprio collage: attraverso l’uso del corpo e del movimento, i due artisti intendono indagare la costruzione e la scomposizione di immagini che siano in relazione con il loro collage e con lo spazio creatosi.
Il processo alla base è molto intuitivo, instintivo ed emotivo: basato sul continuo immaginare e re-immaginare, sul portare in forma tridimensionale ciò che esiste solo in forme bidimensionali o immaginate.

Obiettivo di questa residenza è di creare insieme una partitura performativa, indagando quanto in alto si può arrivare con la fantasia e come si può creare uno spazio “psichedelico” per il corpo e con il corpo. Una ricerca che non si limita alla sala prove, ma che vuole essere condivisa anche con le “comunità danzanti” locali.

Sarà la prima volta che condivideremo uno spazio creativo, e abbiamo la speranza di consolidare la collaborazione in pratiche e progetti futuri condivisi. Sentiamo che ciò che abbiamo in comune, oltre all’amore smisurato per la danza (anche quella che fa sudare!), può generare uno spazio di bellezza e generosità” – Keren & Matteo

Matteo Marchesi, nato nel 1987, è un artista italiano impegnato come performer e coreografo. Dopo gli studi di danza e di scenografia a costume a Brera continua il suo percorso di ricerca con artisti quali Roberta Mosca, Tillman O’Donnel, Keren Rosenberg. Ha lavorato con autori quali Riccardo Buscarini e Cora Kroese, e come assistente coreografo ai lavori di comunità di Virgilio Sieni. Attualmente lavora come performer per Silvia Gribaudi ed è artista associato di Zebra, con la direzione artistica di Silvia Gribaudi e Chiara Frigo. I laboratori e i progetti di comunità sono parte fondante del suo processo artistico. Il lavoro artigiano sull’immagine e il materiale tessile è diventato negli ultimi anni un device integrato nei processi di ricerca e costruzione dell’immaginario scenico.

Keren Rosenberg è una performer, coreografa e ricercatrice israeliana attiva ad Amsterdam. La sua ricerca si focalizza su punto di vista politico sociale del corpo e sull’ambiente che lo circonda, creando così performance che incorciano diversi generi ed esperienze, e collaborando con artisti dai campi della fotografia, del cinema, del design e della musica. Nel 2020 sarà in tour con un nuovo capitolo del suo ultimo lavoro: Not On This Earth – The void of Longing sarà presentato al Moving Futures Festival. A seguito dell’invito, nel 2011, di Ohad Naharin a studiare il lunguaggio Gaga, è diventata un’insegnante certificata di Gaga technique, ed è stata invitata come insegnante da istituzioni, compagnie e festival in Olanda, Europa, Asia, Stati Uniti, Sud America, Canada, Africa, Australia e Canada. E’ artista residente a Dansmakers Amsterdam, con il sostegno del Dutch Performing Arts Fund.

twitter