PROSSIMO SPETTACOLO:

WO CO

mercoledì 21 agosto 2019

VISUALIZZA
Melnikov da Modena profilo

MUSICHE DI HAYDN, CHOPIN, LISZT, PROKOFIEV
Alexei Melnikov

Franz Joseph Haydn
Sonata n. 20 in do minore per pianoforte, op. 30 n. 6, Hob:XVI:20
1.Moderato/2.Andante con moto/ 3.Finale. Allegro
Fryderyk Chopin
2 Notturni op. 15 n. 1,3
Valzer op. 34 n. 3 in fa maggiore
Franz Liszt
Spanish Rhapsody
Sergei Prokofiev
Sonata per pianoforte n. 6 in la maggiore, op. 82
1.Allegro inquieto/2. Allegretto/ 3.Tempo di valzer, lentissimo/ 4.Vivace
Grieg-Ginsburg
Peer Gynt Suite

INFORMAZIONI

map

MUSICHE DI HAYDN, CHOPIN, LISZT, PROKOFIEV
Alexei Melnikov

17.08.2015

Museo Civico
Bassano del Grappa

Biglietteria Operaestate Via Vendramini 35, Bassano del Grappa tel. 0424 524214 – 0424 519811

ORE 21.00
INGRESSO € 7.00 - 5.00

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Musica
13.08.2015
+

IL FUOCO DI VENERE

Musica
16.08.2015
+

SAN GIORGIO E LA PRINCIPESSA DI PISANELLO

Alexei Melnikov è un giovane pianista nato a Mosca. All’età di cinque anni è stato ammesso alla famosa scuola di musica di Gnesin. Durante il decennio di studio si è distinto al concorso Carl Czerny di Praga (2005), al festival della musica romantica a Mosca (2006) e ha ricevuto borse di studio dalla Fondazione Vladimir Spivakov e dalla Fondazione “New Names”. Nel 2014 ha vinto il primo premio al concorso pianistico “San Marino”. Il suo è stato un vero e proprio trionfo, avendo vinto il Premio del Pubblico, dell’Orchestra e della Critica: “Per la convincente padronanza della tecnica e la varietà della gamma timbrica”. In apertura di programma la “Sonata” in do minore di Haydn: la ventesima delle cinquantadue, scritta nel 1771, alle soglie dello Sturm und Drang, in piena crisi romantica del compositore. La Sonata è infatti animata da un insolito «demonismo» che sembra preludere a quello di certe composizioni mozartiane. Seguono due “Notturni” di Chopin, il n. 1 e il n. 3, che esprimono meglio di ogni altra pagina il trepido lirismo soggettivo del musicista, oltre al Valzer op. 34 n. 3, pieno di brio e caratterizzato da pittoresche appoggiature saltellanti che gli valsero il soprannome di “Valzer del gatto”. Segue la “Rapsodia Spagnola” di Listz con ritmi di danze vivaci e allegre, inframezzate da scherzose e piacevoli cadenze, quindi una delle pagine novecentesche maggiormente esigenti dal punto di vista tecnico: la “Sonata” n. 6 di Prokofiev, con la quale il grande compositore sovietico aprì nel 1939 il cosiddetto “trittico bellico”.“ Per concludere con la suite dal “Peer Gynt” di Grieg, oscillante fra passione e sensualità, tristezza e malinconia, esotismo e danza, fiaba e magia.

***
In Bassano, Alexei Melnikov will present a rich program tha contemplates the execution of the Nocturnes op. 15 n. 1 e 3 and Valse op. 34 n. 3 by Chopin; the 7 Prelude op. 11 by Scriabin and the Sonata n. 6 by Prokofiev.

twitter