PROSSIMO SPETTACOLO:

Giornata Nazionale Parkinson 2019: workshop con Marigia Maggipinto

domenica 24 novembre 2019

VISUALIZZA
PARKIN'SON di Giulio D'anna, Auditorium Parco della Musica, Roma.

PARKIN’SON
Giulio d'Anna

Padre e figlio D’Anna, come se uscissero da una delle storie di “Vite di uomini non illustri” di Giuseppe Pontiggia, esplorano la loro relazione sul palco: una collezione di eventi personali, drammatici e non, che trovano la propria testimonianza sulle linee della pelle e sulle forme di due corpi legati dal sangue e dalla propria storia. Il Curriculum Vitae degli interpreti s’interseca al movimento creando una partitura che si muove tra teatro e astratto dove la malattia marca limiti da oltrepassare.

INFORMAZIONI

map

PARKIN’SON
Giulio d'Anna

20.07.2013

CSC Garage Nardini
Bassano del Grappa

Biglietteria Operaestate Via Vendramini 35 tel. 0424 524214 – 0424 519811 www.operaestate.it

ORE 21.00
INGRESSO € 12,00

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Danza
23.08.2013
+

HASTA DONDE?

Un padre e un figlio. Sulla scena come nella vita. I due eseguono movimenti speculari, si rincorrono, litigano, accennano a carezze, si abbracciano, si prendono per mano. Il giovane si aggroviglia al corpo dell’anziano, lo scala, lo alza, lo deposita. E viceversa. Con “Parkin’son”, Giulio D’Anna racconta il suo rapporto col padre Stefano, affetto dal morbo di Parkinson. Mette in danza un album di eventi “normali”, dove s’intrecciano ricordi d’infanzia, attimi presenti e sogni futuri, gioie e drammi. Tradotti in movimenti di danza dove il corpo del padre ha la lentezza e il contegno del passato, e quello del figlio la dinamicità e l’apertura del futuro.

Giulio D’Anna incontra la danza a 10 anni. Nel 2003 si dedica alla danza contemporanea. Importante, in Italia, è stato il periodo di studio con Simona Bucci. Prosegue gli studi nei Paesi Bassi laureandosi in coreografia all’SNDO di Amsterdam. Dal 1999, accanto agli studi coreutici, studia Medicina, Naturopatia, tecniche di massaggio e Theta Healing. I suoi lavori sono stati selezionati per i festival: Equilibrio (Roma), Nederlandse DansDagen (Maastricht – NL), Springdance (Utrecht – NL), TAZ (Oostende- BE),
Tweetakt (Utrecht – NL), Masdanza (Maspalomas – ES), Sick! (Brighton – GB), ITs (Amsterdam – NL), Certamen de Coreografia de Burgos (Burgos – ES), ACT (Bilbao – ES), Ammutinamenti (Ravenna). Negli ultimi due anni di univeristà è stato selezionato nella Vetrina “Makers Present” per i nuovi coreografi delle Scuole teatrali d’Europa. Nel 2012 viene invitato a partecipare ai progetti
internazionali “Act Your Age” e “Trasparent Boundaries”, traiettorie
europee di ricerca sul tema dell’invecchiamento.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=rZaNmyK75ZU

concept e direzione
Giulio D’Anna
creazione e performance
Giulio e Stefano D’Anna
assistente direzione e produzione
Agnese Rosati
musiche originali
Maarten Bokslag
disegno luci e scene
Theresia Knevel
Daniel Caballero
prodotto da Fondazione Musica per Roma in collaborazione con: Officina Concordia (un progetto di Comune di San Benedetto del Tronto e AMAT) e Civitanova Casa della Danza (progetto di Civitanova Danza/AMAT). Con il supporto di Danceworks di Luana Bondi-Ciutti, Anna Maria Quinzi.
Progetto vincitore del Premio Equilibrio Roma 2011. Giulio D’Anna fa parte di Matilde, piattaforma regionale per la nuova scena Marchigiana, un progetto di Regione Marche e AMAT.

twitter