PROSSIMO SPETTACOLO:

Giornata Nazionale Parkinson 2019: workshop con Marigia Maggipinto

domenica 24 novembre 2019

VISUALIZZA
Photo by Furio Ganz 4

PER NON SVEGLIARE I DRAGHI ADDORMENTATI
Marco D’Agostin

Cosa ne è di un principe spogliato del proprio scettro e della propria corona e ritrovato una mattina su una spiaggia deserta? E di chi, molto lontano da lì, è rimasto a riempire una stanza vuota?

INFORMAZIONI

map

PER NON SVEGLIARE I DRAGHI ADDORMENTATI
Marco D’Agostin

22.08.2013

Teatro Remondini
Bassano del Grappa

Biglietteria Operaestate Via Vendramini 35 tel. 0424 524214 – 0424 519811 www.operaestate.it

ORE 21.00
INGRESSO € 5,00

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Danza
25.08.2013
+

ALL DRESSED UP WITH NOWHERE TO GO

Danza
13.08.2013
+

CIE MARIE CHOUINARD

Danza
03.07.2013
+

DANCE RAIDS: A Passo di Danza

Danza
17.08.2013
+

PROGETTO BOSCH: Restituzioni

Danza
23.08.2013
+

SCHNURRBART

Questo lavoro di Marco D’Agostin racconta due storie, accomunate dal solo desiderio di galoppare veloci. Il suo andamento è simile a quello della memoria: qualcosa arriva da lontano, si accende e poi d’improvviso si spegne, a volte un’amnesia interrompe il racconto, altre il ricordo è tanto forte da accecare il paesaggio. Sulle teste di principi e cavalieri, animali e regine, resta sospeso l’augurio che Eliot faceva ai naviganti: “non fateun buon viaggio, ma viaggiate lontano.”
“Ci sono frammenti di un universo consumato dal tempo e dalla crescita, […] La percezione di un tempo che cancella la memoria e le sue possibilità di narrazione: la favola come territorio decadente abitato da figure delicatissime ma abbandonate a se stesse, bianchi fogli di carta. L’incanto di un mondo che smette di appartenere all’infanzia e che si mostra privo di regalità. Ci sono principi privati del proprio scettro e della propriacorona, perduti su spiagge deserte, […] . C’è sempre un luogo da raggiungere, verso cui correre, come ombre nere nella luce densa di un orizzonte accecante e, forse, irraggiungibile. […] In questo spazio si evocano e risvegliano i draghi addormentati della vita di ognuno; il pericolo, il terrore pronto a tramutarsi in bellezza. Perché solo piegando e ripiegando il passato si può continuare a correre verso il futuro.”. (Matteo Antonaci)

un progetto ideato e condotto da
Marco D’Agostin
materiale elaborato a partire da
Progetto Choreoroam Europe
in scena
Marco D’Agostin
Francesca Foscarini
Floor Robert
luci Remo Ramponi
scrittura musicale Paolo Persia
consulenza tecnica Enrico Fabris
costumi Edda Binotto

con il sostegno di CSC/OperaEstate Festival Veneto, inTeatro, Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, Anagoor/La Conigliera, Teatro Fondamenta Nuove

TEATRI DEL TEMPO PRESENTE
Operaestate assieme ad ArteVen è partner operativo per la Regione del Veneto di Teatri del Tempo Presente, progetto interregionale di promozione dello
spettacolo dal vivo a cura del MIBAC – Direzione Generale per lo spettacolo dal vivo e delle Regioni: Calabria, Campania, Emila Romagna, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria, Veneto

twitter