PROSSIMO SPETTACOLO:

Giornata Nazionale Parkinson 2019: workshop con Marigia Maggipinto

domenica 24 novembre 2019

VISUALIZZA
Formes changed into new bodies3

FORMES CHANGED INTO NEW BODIES
Tiziana Bolfe e Matteo Maffesanti

In che modo riconosciamo l’altro dopo che abbiamo posato su esso il nostro sguardo e aggiunto la nostra visione? Il progetto ha come soggetto il corpo. Corpo in progressione che cambia funzionalmente e strutturalmente ed è manifestazione organica prima di qualunque altro riferimento culturale. Nel processo creativo il divenire dell’architettura corporea si articola tra l’estensione e la contrazione del corpo nello spazio, nel video e nel corpo stesso. In quante fasi definirò il mio corpo? Lo segmenterò oppure aderirò alla nuova immagine di me? La narrazione è un divenire in circolarità, sempre in bilico tra una possibile fine ed un ipotetico re-inizio.

INFORMAZIONI

map

FORMES CHANGED INTO NEW BODIES
Tiziana Bolfe e Matteo Maffesanti

24.08.2013

CSC San Bonaventura
Bassano del Grappa

Biglietteria Operaestate Via Vendramini 35 tel. 0424 524214 – 0424 519811 www.operaestate.it

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA

ORE 20.00
INGRESSO € 5,00

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Danza
27.07.2013
+

DANCE IN VILLA: Shoe

In che modo riconosciamo l’altro dopo che abbiamo posato su esso il nostro sguardo e aggiunto la nostra visione? Il progetto ha come soggetto il corpo. Corpo in progressione che cambia funzionalmente e strutturalmente ed è manifestazione
organica, prima di qualunque altro riferimento culturale. Nel processo creativo il divenire dell’architettura corporea si articola tra l’estensione e la contrazione del
corpo nello spazio, nel video e nel corpo stesso. In quante fasi definirò il mio corpo? Lo segmenterò oppure aderirò alla nuova immagine di me? La narrazione è un divenire in circolarità, sempre in bilico tra una possibile fine ed un ipotetico re-inizio. L’indagine comune, tra Bolfe e Maffesanti, si articola sulla relazione che intercorre nei processi di trasformazione corporea. In tale cambiamento, l’attenzione è posta sui parametri fisici, emotivi e visivi. Una nuova identità appare, ricostruita e generata dalla manipolazione del corpo. E’ questa una nuova immagine, costantemente modificata, dal punto di vista dell’altro. Lo spunto nasce da “Le metamorfosi” di Ovidio e dalla reinterpretazione delle sculture di Berlinde De Bruyckere, artista Belga, in grado di mutare le forme umane suscitando nello spettatore riflessioni intimiste.

ideazione Tiziana Bolfe Briaschi
Matteo Maffesanti
performer Tiziana Bolfe Briaschi
Matteo Maffesanti
musica
Davide Pachera – Editing : M.A.D.
costumi
Francesca Basso
lighting design
Jeroen De Boer

coproduzione Associazione Culturale Artedanza Thiene CSC Casa della Danza
creazione realizzata nell’ambito di SPAZIO network for dance creations supported by ICK Amsterdam, CSC Casa della Danza Bassano del Grappa, Art Station Foundation Poznan, Zagreb Dance Center Zagabria (Spazio is supported by the EU Culture Programme 2007-13)

twitter