PROSSIMO SPETTACOLO:

INGRID BERGER MYHRE

venerdì 8 giugno 2018

VISUALIZZA
Racis e musicisti

ROBERTA RACIS/ FRANCESCO DIODATI/ ERMANNO BARON
169^ residenza coreografica

La coreografa e danzatrice Roberta Racis sarà in residenza artistica, insieme ai musicisti Francesco Diodati ed Ermanno Baron, negli spazi del CSC Garage Nardini dal 26 al 30 giugno, per proseguire la loro ricerca "In every encounter". I risultati della residenza saranno presentati al pubblico in forma di sharing gratuito il 30 giugno alle ore 21.00.

INFORMAZIONI

map

ROBERTA RACIS/ FRANCESCO DIODATI/ ERMANNO BARON
169^ residenza coreografica

30.06.2018

CSC Garage Nardini
Bassano del Grappa

ORE 21.00
INGRESSO LIBERO

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Danza
17.07.2018
+

ALL WAYS

In questa residenza bassanese, la coreografa e danzatrice Roberta Racis e i musicisti Francesco Diodati ed Ermanno Baron portano avanti la loro ricerca artistica intitolata “IN EVERY ENCOUNTER”.
Si tratta di un’indagine sull’alleanza fra gesto danzato e gesto musicale; una condivisione di tempo e spazio che costituisce, per i tre artisti, una scelta di pensiero, ancor prima di una scelta estetica.
Ogni incontro è un sistema complesso di forze, di equilibri, di aspirazioni, di compromessi. Scegliamo insieme di rinunciare a una parte di noi e ascoltarci, guardarci meticolosi, costruendo insieme una geografia anatomico/sonora evocativa del tempo della percezione, della scoperta,
del desiderio“.

La collaborazione artistica fra Ermanno Baron, Francesco Diodati e Roberta Racis nasce nel 2017 nell’ambito del progetto DAN+Z., nato da un’idea di Enrico Bettinello e in collaborazione con il Balletto di Roma e Novara Jazz. “Borders”, la loro opera prima ha debuttato il 5 Maggio 2017 al Festival Fabbrica Europa di Firenze ed è stato successivamente presentato nel Novembre 2017 al Festival Novara Jazz. “Borders” segna l’inizio di una ricerca condotta da Ermanno, Francesco e Roberta dove partitura musicale originale e scrittura coreografica sono in rapporto dialogico costante e interdipendente.

Roberta Racis
Roberta Racis è una danzatrice e maker italiana attualmente residente a Roma. Dal 2015 al 2018 ha lavorato presso la compagnia del Balletto di Roma, sotto la direzione artistica di Roberto Casarotto. In questi anni è stata inoltre dance maker per il progetto “Danzare la performance” presso il Museo MAXXI di Arte Contemporanea di Roma e per il progetto “Reveals” presso il museo Palazzo Grassi di Venezia per il festival Punta della Dogana/Set Up. Dal 2017 è una dei 5 dance makers del progetto europeo Performing Gender – Dance Makes Differences. Dal 2018 collabora con Alessandro Sciarroni per il progetto Augusto. Il suo primo lavoro coreografico “Shelter”, firmato in collaborazione con Fabio Novembrini è stato selezionato nel 2015 per la “Vetrina della giovane danza d’autore” del network Anticorpi Xl di Ravenna e presentato in numerosi festival, tra cui anche Operaestate.

Ermanno Baron
Di formazione artistica articolata, unisce la sensibilità del mondo accademico con la freschezza e la creatività del jazz, arricchita dalla curiosità verso le sperimentazioni della musica elettronica ed elettroacustica dei nostri giorni. Nell’ambito accademico ha studiato percussioni col M° Giordano Rebecchi facendo parte del suo ensemble di percussioni di muscica contemporanea. Nel percorso jazzistico si è diplomato all’International Jazz Master (INJAM). Il suo continuo sviluppo di una voce personale, lo porta a svolgere un intensa attività concertistica nazionale ed internazionale, che lo porta anche al Jazz and World music festival (Zimbabwe), Jazz-Pt (Portugal), Tremplin Jazz Avignon (France), al Blue Note, al Fat Cat (New York). Numerosissime le collaborazioni con altri artisti, tra cui Antonello Salis, Ohad Talmor, Fabrizio Bosso, Dan Kinzelman e Francesco Diodati.

Francesco Diodati
Francesco Diodati è un chitarrista che prende ispirazione dalla tradizione e guarda alla musica contemporanea, rock, folk, per sviluppare un linguaggio personale, combinando un approccio spontaneo alla melodia e al suono acustico con un brillante utilizzo di elettronica e effetti. E’ leader del Neko, di cui fanno parte Francesco Bigoni, Carlo Conti, Francesco Ponticelli ed Ermanno Baron, con i quali ha inciso due album per l’etichetta AUAND Records. È anche leader del quintetto Yellow Squeeds, completato da Francesco Lento, Enrico Zanisi, Glauco Benedetti e Enrico Morello, con i quali ha registrato nel 2015 l’album “Flow, Home.” sempre per AUAND.
Dal 2014 fa parte del New Quartet del trombettista Enrico Rava, con il quale collabora anche in duo. Dal 2010 e’ membro dell’ambizioso progetto MyanmarMeetsEurope, incontro tra musica europea e musica birmana, guidato dal compositore e contrabbassista tedesco Tim Isfort e patrocinato dal Goethe Institute. Dal 2013 collabora assiduamente con la cantautrice pugliese Erica Mou. Attivo a livello nazionale e internazionale, nel 2013, 2014 e 2015 e’ stato votato come miglior chitarrista dell’anno nell’ambito del JazzIt Award, referendum della rivista JazzIt.

twitter