PROSSIMO SPETTACOLO:

DAUGHTER, DAUGHTER BEFORE I MET YOU

mercoledì 23 agosto 2017

VISUALIZZA
4830900968_d6d6b683b1_b

STAGIONI
Zelda/Filippo Tognazzo/Coro Valbrenta

Pubblicato nel 2006, due anni prima della morte dello scrittore, “Stagioni” di Mario Rigoni Stern è il percorso di una vita. Dal profondo rispetto della natura, del suo equilibrio e della sua grazia, rievoca grandi avvenimenti della storia e piccole vicende personali, in un flusso scandito dall’alternarsi delle stagioni. Accanto alla campagna di Russia e alla drammatica esperienza del Lager riemergono così episodi apparentemente marginali, ma che danno il senso di una vita: dai giochi di ragazzo alle prime battute di caccia e poi ancora antichi riti e vecchie tradizioni, uomini e affetti di altre epoche.

INFORMAZIONI

map

STAGIONI
Zelda/Filippo Tognazzo/Coro Valbrenta

04.08.2017

Teatro Don Davide Paoletti
Valstagna

Biglietteria Operaestate Via Vendramini 35, Bassano del Grappa tel. 0424 524214 – 0424 519811

ORE 21.00
INGRESSO €10.00/€8.00

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Teatro
05.08.2017
+

RAMPEGARE (Repliche SOLD OUT)

Dai testi di Mario Rigoni Stern
Selezione e interpretazione Filippo Tognazzo
Canti alpini eseguiti dal Coro Valbrenta
Musiche dal vivo di Ivan Tibolla

Pubblicato nel 2006, due anni prima della morte dello scrittore, “Stagioni” è il percorso di una vita. Dal profondo rispetto della natura, del suo equilibrio e della sua grazia, rievoca grandi avvenimenti della storia e piccole vicende personali, in un flusso scandito dall’alternarsi delle stagioni. Accanto alla campagna di Russia e alla drammatica esperienza del Lager riemergono così episodi apparentemente marginali, ma che danno il senso di una vita: dai giochi di ragazzo alle prime battute di caccia e poi ancora antichi riti e vecchie tradizioni, uomini e affetti di altre epoche, alberi e animali, luoghi e paesaggi sempre carichi di storia e di ricordi: su tutto lo sguardo, a volte divertito a volte malinconico, dell’autore, testimone del suo tempo e di un passato che continua a riaffiorare. Il racconto delle “sue” stagioni è arricchito da considerazioni sull’attualità e piccoli consigli dati, come sua abitudine, con voce leggera, senza imporre nulla, senza urlare: basta l’esperienza di chi ha vissuto a lungo e ha capito molto della vita. Filippo Tognazzo rende dunque omaggio all’opera e alla vita di un grande uomo attraverso la lettura di alcune delle sue pagine più intense. Verranno toccati così alcuni dei temi più cari a Stern, come il rapporto fra natura e uomo, l’evoluzione della vita sull’altipiano, il desiderio di una realtà più umana e pacifica. La densa e casta scrittura di Stern viene valorizzata da una lettura d’attore che ne evidenzia i momenti di dinamicità e drammaticità, mentre i canti della tradizione alpina eseguiti dal Coro Valbrenta sottolineranno il forte impatto emotivo sull’ascoltatore. Perché ascoltare le parole di Stern è come respirare l’aria fresca delle montagne che tanto amava, è come riscoprire luci e suoni, sensazioni e immagini di una natura che abbiamo smesso di guardare.

twitter