PROSSIMO SPETTACOLO:

Giornata Nazionale Parkinson 2019: workshop con Marigia Maggipinto

domenica 24 novembre 2019

VISUALIZZA
L'uomo del diluvio

L’UOMO NEL DILUVIO
Valerio Malorni

Menzione Speciale al Premio Scenario 2013

INFORMAZIONI

map

L’UOMO NEL DILUVIO
Valerio Malorni

28.08.2013

CSC San Bonaventura
Bassano del Grappa

Biglietteria Operaestate Via Vendramini 35 tel. 0424 524214 – 0424 519811

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA

ORE 22.30
INGRESSO € 2,50

CI SARO'

Print Friendly
SCARICA EVENTO

EVENTI CORRELATI

related
Teatro
28.08.2013
+

ALICE DISAMBIENTATA

Chi è l’uomo nel diluvio?
In principio era Noè. Oggi siamo Noi.
Perché la parola emigrazione non è mai stata così in voga come ora.
Sotto questo diluvio.
Il progetto nasce dall’incontro con un’immagine di un libro per bambini, molto amato da mia figlia, la storia dell’arca di Noè. Nel libro vi è raffigurata la moglie del patriarca di fronte alla porta di casa, nell’atto di mangiarsi le unghie. Il marito, impegnato nella costruzione dell’arca, le ha dato il compito di scegliere e prendere tutto ciò che intende salvare dal diluvio, ma lei di fronte all’uscio di casa non entra, indugia, e si mangia le unghie. Di fronte al diluvio quotidiano che siamo chiamati a vivere, cerchiamo di costruire un’arca, in cui custodire ciò che ancora rimane, ciò che ancora sta.
Qualcosa si è rotto, forse le acque, nell’anno 30 della mia vita. E ho cominciato a considerare l’idea di partire, di salvarmi, di salvare mia figlia. Mi sono chiuso in bagno a leggere e ho trovato un uomo che nell’anno 601 della sua vita scende da un’arca, per fondare una nuova vita, dopo il più grande diluvio della storia. Sono uscito dal bagno, allora, per cercare qualcuno a cui raccontare la storia del secondo patriarca; la storia di questa società; la storia di un uomo che ha bisogno di un’arca e ha solo un ombrello, la storia di un uomo che vuole partire, che non vuole dio.

Valerio Malorni è attore, danzatore, autore e regista. Ha studiato e lavorato con Mario Scaccia, Anton Milenin, Jean-Paul Denizon, Vladimir Olshansky, Deja Donne, Khosro Adibi e Julyen Hamilton, Giorgio Barberio Corsetti. È parte del Teatro delle Apparizioni e collabora con Amnesia Vivace, La Bottega del Pane, Areté Ensemble e altre realtà romane e del territorio nazionale. Tra i suoi titoli Con chi, Lo Stato di Saluto. È parte del gruppo di Laboratorio di pedagogia dell’espressione dell’Università di Roma Tre. Tiene e coordina laboratori di Teatro Relazionale per adulti, per l’infanzia e per disabili.

twitter