PROSSIMO SPETTACOLO:

IL FLAUTO MAGICO

domenica 9 ottobre 2016

VISUALIZZA

NETWORK


2015: IL FESTIVAL IN RETE

EDN logo
EDN, European Dancehouse Network
Il CSC/Casa della Danza di Bassano è membro dell’EDN, l’European Dancehouse Network, la prestigiosa rete europea delle Case della Danza. E’ il primo e finora unico centro italiano ad essere accolto nel network che comprende alcuni fra i centri più rinomati e attivi nella scena della danza contemporanea europea. La missione dell’EDN è quella di promuovere e sostenere gli artisti e la loro crescita artistica e professionale. Le iniziative promosse si sviluppano sia nell’ambito della formazione, della ricerca, del sostegno alla creazione e alla mobilità artistica, sia nella promozione e formazione costante di un pubblico nuovo e diversificato.


AW_Main
Aerowaves

Aerowaves è un network europeo che riunisce specialisti di danza provenienti da 34 paesi dell’Europa geografica impegnati nel monitoraggio e nella promozione del lavoro di giovani coreografi. Fin dall’inizio, i giovani selezionati hanno partecipato al Resolution Festival al The Place di Londra oltre a partecipare a molte altre occasioni di visibilità in giro per l’Europa. Per la prima volta nel 2011, le prime 22 compagnie selezionate sono state presentate al 1o Aerowaves Spring Forward Festival che si è tenuto a Lubiana. Nel 2012 la seconda edizione del festival si è tenuta a Bassano del Grappa all’interno del progetto B.motion,  nel 2013 a Zurigo, nel 2014 a Umeå in Svezia e nel 2015 a Barcellona.

AnticorpiXL

 

Anticorpi XL

Da oltre dieci anni il Network Anticorpi XL rappresenta un esempio concreto e significativo di promozione della giovane danza d’autore. La rete coinvolge teatri, festival, circuiti, operatori del settore che condividono l’ideazione e l’attuazione di svariate “azioni” volte alla formazione, alla promozione, allo sviluppo e alla pratica di una cultura originale sulla danza d’autore e di ricerca. Grazie alla “messa in rete” delle risorse di ciascun partner e alla condivisione di alcune linee guida che comprendono diverse modalità di supporto agli artisti si vanno a creare delle occasioni concrete per diffondere e osservare la giovane danza d’autore.

LOGO_FEF_16maggio

 

Finestate Festival

6 festival di arti performative con una comune sensibilità verso le arti contemporanee hanno deciso di mettersi in rete per moltiplicare le proprie potenzialità. Il network è composto da: B.motion/Operaestate Bassano, Castel dei Mondi Andria, Short Theatre, Terni Festival, Contemporanea Festival Prato, Approdi Cagliari. Nel 2015 la rete prevede due azioni: una con l’Institute Français e Nuovi Mecenati nell’ambito del progetto Transarte per ospitare Mickaël Phelippeau; l’altra con la Pro Helvetia per ospitare Trickster Teatro.

logoinbox

IN-BOX

 

In-Box è un esperimento unico in Italia: una rete di teatri, festival e soggetti istituzionali che seleziona e promuove le eccellenze teatrali emergenti nella scena contemporanea. Concretamente, In-Box vuole sostenere la distribuzione di questi artisti offrendo loro la possibilità di far circuitare i propri spettacoli a condizioni economiche dignitose e in contesti adeguati. Un lungo lavoro di selezione ha individuato 4 finalisti e tra questi Operaestate ha scelto il progetto di Lab. 121.

Ass. Scenario logo

Associazione Scenario

Operaestate Festival Veneto è membro dell’Associazione Scenario: organi-smo nazionale fondato nel 1987 allo scopo di valorizzare nuove idee, progetti e visioni di teatro. L’associazione è stata una delle poche realtà in Italia a porsi il problema, attraverso l’istituzione dell’omonimo Premio biennale, di una ricognizione sistematica del nuovo e di una più attenta risposta alla straordinaria domanda di teatro posta dalle giovani generazioni. Sono 40 i soci distribuiti su tutto il territorio nazionale legati dalla comune volontà di sostenere e promuovere i linguaggi più innovativi.

Progetto Li.Ve.
La produzione operistica è all’origine di Operaestate e la sua evoluzione ne accompagna storia e trasformazioni. L’impegno degli ultimi anni si è rivolto in particolare alla creazione di un polo regionale con i teatri e le municipalità venete impegnate nella produzione lirica: Città di Bassano, Rovigo, Padova e Teatri e Umanesimo Latino di Treviso. Fortemente sostenuto dalla Regione, ha tra i suoi obiettivi la promozione del teatro lirico per lo sviluppo in qualità e in quantità della programmazione operistica del nostro territorio.

twitter