PROSSIMO SPETTACOLO:

IL FLAUTO MAGICO

domenica 9 ottobre 2016

VISUALIZZA

05.05.2015 // Evento speciale estate 2015: IN MEMORIAM di Sharon Fridman con 100 danzatrici e 300 coristi


foto locandina sharon

Una nuova produzione in prima nazionale, ideata appositamente per il centenario della Grande Guerra, un progetto site specific per 100 danzatrici e 300 coristi, pensato per i luoghi simbolo della Grande Guerra: a partire da Piazza Libertà di Bassano del Grappa (23 luglio) ai Sacrari del Monte Grappa ( 24 luglio) e di Asiago-Leiten (25 luglio) . La direzione artistica è affidata al coreografo e danzatore di origine israeliana ma attualmente basato in Spagna,  Sharon Fridman.

Una creazione corale che vedrà l’impegno, oltre che dei danzatori della Compagnia di Fridman, anche di 100 danzatrici provenienti dalle compagnie e dalle scuole del territorio e di  300 coristi appartenenti ai Cori alpini e popolari della nostra regione, in collaborazione con le associazioni alpini e corali del territorio.
Integrazione dunque tra due linguaggi: quello della danza contemporanea e quello della musica popolare più evocativa, per ricreare in un grande affresco la memoria dei fatti e soprattutto la memoria degli uomini che trovano riposo nelle architetture silenziose teatro del progetto.
La creazione site-specific sarà come un dipinto che si frantuma, esplodendo in un rimescolio fisico, di movimenti complessi e incastri. Il tutto accentuato dall’introduzione, dalla chiusura e dall’inframezzarsi dei canti della grande guerra interpretati dai cori, proprio quelli che finora ne hanno conservato e tramandato la memoria più viva e toccante.

E sarà slancio dei corpi in movimento, dove le sensazioni sono amplificate e ci si trova coinvolti in una scena viva, che parla, dove il danzatore partecipa con la propria materia e con la voce: respiri, affanni, gemiti che calcano ancora di più i passi. Corpi che vivono di leggerezza e come le foglie seguono il moto della caduta libera. Le cadute sono quelle che sappiamo e che celebriamo, ma sono anche quelle quotidiane, da dove scaturisce la necessità di creare un supporto, fisico ed emotivo, a chi cade e si rialza. 

Info e prenotazioni dall’8 giugno presso la biglietteria del festival tel. 0424 524214

 

 

twitter