PROSSIMO SPETTACOLO:

DON CHISCIOTTE - tragicommedia dell'arte

venerdì 21 luglio 2017

VISUALIZZA

23.06.2017 // GLI EVENTI DEL FESTIVAL AMBIENTATI IN VILLA CA’ ERIZZO


Ca Erizzo 2017

Per il terzo anno consecutivo Cà Erizzo è protagonista di appuntamenti molto significativi in apertura della 37ª edizione di Operaestate Festival. Un’occasione importante per valorizzare gli spazi bassanesi ancora troppo poco segnalati e fruiti : questi appuntamenti intendono interconnettere l’elemento naturale rappresentato dal fiume Brenta con i più classici spazi museali e commerciali del centro. Un recupero della cultura lungo il fiume in una suggestiva cornice paesaggistica e architettonica, guardare le cose da nuovi punti di vista situati in luoghi poco conosciuti ma con un enorme potenziale culturale.

Si comincia il 29 giugno con una mini rassegna cinematografica, il cui tema conduttore è la commedia dell’arte e il teatro popolare. Un viaggio dalle origini fino alle declinazioni più contemporanee, partendo dalla commedia dell’arte più classica fino ad arrivare alla commedia all’italiana. I primi due appuntamenti (29 e 30 giugno) vedono protagonista Goldoni: Sior Todero Brontolon interpretato dallo straordinario Cesco Baseggio e Baruffe chiozzotte con la regia di Giorgio Strehler, re del teatro di regia italiano. Il terzo appuntamento è per il 1 Luglio e vede in scena Felice Sciosciammocca, creazione di Eduardo Scarpetta ed evoluzione della famosa maschera napoletana di Pulcinella: indimenticabile in Miseria e Nobiltà con Totò, ultima vera maschera dello spettacolo italiano. Signore e Signori è il quarto appuntamento (2 Luglio), un film con la straordinaria regia di Pietro Germi e la sceneggiatura di Luciano Vincenzoni, uno dei più grandi conoscitori del territorio veneto. Una satira del periodo del boom economico vincitrice della Palma D’oro a Cannes nel ’66. Ricordiamo che questi 4 spettacoli cinematografici sono gratuiti, ma con prenotazione obbligatoria presso il Museo Hemingway.

Le serate d’estate presso Cà Erizzo continuano con il teatro. Ad inaugurare il festival il 17 luglio ci pensa l’Arlecchino Furioso del Teatro Stabile del Veneto, una compagnia che propone il linguaggio della commedia dell’arte in misura encomiabile, senza mai cadere nell’eccesso.

Ad agosto si prosegue con la parte dedicata alla contemporaneità: Bmotion danza vede protagonista Stabat Mater, il tema della preghiera dedicata alla madre di Cristo, un progetto che “ha attirato l’attenzione di soggetti internazionali” spiega Rosa Scapin, direttrice del festival, “e li ha fatti diventare coproduttori”. Per entrare ancor di più nell’atmosfera dedicata alla tematica sacra,   questi spettacoli sono ambientati in cappelle non consacrate, come appunto Cappella Mares di Cà Erizzo. Hilde Elbers debutta a Bassano con la sua personalissima interpretazione sul tema, per poi spostarsi e andare in scena in tutta Europa .

Per le tre serate di Bmotion (24, 25, 26 agosto) e per quella teatrale del 17 Luglio è possibile prenotare il biglietto presso la biglietteria di Operaestate in via Vendramini.

 

twitter