Choreography Connects

CHOREOGRAPHY CONNECTS è un progetto di residenze artistiche per sei artiste della danza impegnate in pratiche artistiche socialmente impegnate, che riunisce le organizzazioni CoisCéim Broadreach in Irlanda, il CSC/Comune di Bassano in Italia e Le Gymnase CDCN a Roubaix, Francia, sostenuto dall'International Residency (IRIS) award dell'Arts Council of Ireland; il progetto vuole sostenere nuovi approcci a pratiche partecipative che promuovano la diversità (culturale, naturale e sociale) nella vita quotidiana delle comunità.
Coinvolge le artiste Vittoria Caneva (Italia), Marion Carriau (Francia), Justine Cooper (Irlanda), Chiara Frigo (Italia), Aoife McAtamney (Irlanda) e Betty Tchomanga (Francia), e le invita a esplorare nuove modalità di lavoro con le comunità e a facilitare l'accesso alle pratiche artistiche di danza. 

Tutte le info su: https://coisceim.com/choreography-connects/ 

ac funding dance ke rgb black 

  • Visite: 68

GREEN LEARNING

Attraverso una partnership interregionale (Ancona - Bassano del Grappa), il progetto Green Learning promuove un’educazione ambientale positiva, interattiva e capace di incoraggiare cambiamenti concreti e comportamenti responsabili nei giovani.
Si sviluppa attorno a tre elementi che creano un’esperienza educativa innovativa per studenti delle scuole superiori: corpo, ambiente e macchina. Verrà infatti sviluppata un’intelligenza artificiale (IA) basata su un database di buone pratiche ambientali costruito ad hoc, che viene poi “umanizzata” attraverso una performance di teatro-danza sul tema dell'ambiente, a partire dalla relazione corpo-macchina-natura.
Il risultato è un’esperienza educativa immersiva e dinamica, che coinvolge e mobilita i giovani a partire dalle buone pratiche esistenti, per un’idea di cambiamento che parta dai comportamenti individuali e collettivi: gli studenti saranno inoltre coinvolti nella produzione di un video didattico costruito a partire dall’interazione con l’IA, e nella partecipazione a workshop di co-creazione della performance e dei chatbot realizzati dall'Università.

Partner di progetto sono: Sineglossa (Ancona), Italia che Cambia (Italia), Operaestate (Bassano del Grappa), Università Politecnica delle Marche, IIS Andrea Scotton (Bassano del Grappa/Breganze), Liceo Brocchi (Bassano del Grappa), IIS Savoia Benincasa (Ancona).

Progetto sostenuto da Fondazione Cariverona. 

FCVR colori RGB

CENTRO PER LA SCENA CONTEMPORANEA, Altre attività

  • Visite: 789

EXPLORE DANCE – NETWORK DANCE FOR YOUNG AUDIENCE

Il CSC è anche associato del progetto explore dance, dedicato al giovane pubblico, come parte della commissione internazionale che ha il compito di assistere i partner, ampliare il dialogo internazionale e creare un insieme di conoscenze da condividere.

explore dance coinvolge tre partner – fabrik moves Potsdam, Fokus Tanz / Tanz und Schule e.V. Munich e K3 | Tanzplan Hamburg – con l’obiettivo di sviluppare una struttura produttiva sostenibile per la creazione di lavori di danza contemporanea per il giovane pubblico. Tra le varie attività, invita coreografi a creare nuove produzioni per il giovane pubblico nel corso di tre stagioni a Potsdam, Monaco e Amburgo. Ogni città produce ogni anno due format di presentazione (un evento pop-up in classe o in spazi pubblici, oppure una produzione in spazi teatrali); gli artisti aprono il loro lavoro a bambini e adolescenti, per invitarli a condividere il processo creativo in workshop, prove aperte e ricerche condivise. Attività che producono trasferimento di competenze tra artisti e giovane pubblico, permettendo a entrambi di condividere visioni, idee e riflessioni.

Altre attività

  • Visite: 1659

SWANS NEVER DIE

Cosa resta oggi di un'opera coreografica considerata una pietra miliare della storia della danza occidentale dell’inizio del XX secolo? In che forme e in quali corpi è sopravvissuta nel tempo? Chi ne raccoglie l'eredità e perché? In quali contesti culturali e geografici può riemergere? Come è stata trasformata dalle molte rivisitazioni susseguitesi nel corso di oltre un secolo? Come risuona nei coreografi di oggi e che valori può trasmettere in futuro?

Il progetto Swans never die invita il pubblico a pensare a La morte del cigno, un solo considerato una pietra miliare della storia della danza del XX secolo, come un’opportunità per conoscere stili, tecniche, identità e culture. Le istituzioni partner del progetto propongono una programmazione congiunta (in presenza e online) che alterna spettacoli, workshop, incontri con gli artisti, webinar e residenze artistiche per invitare il pubblico a scoprire le diverse possibilità di mettersi sulle tracce di un classico grazie alle sue riletture contemporanee. Seguendo le tappe di questo viaggio tra storia e memoria lo spettatore avrà modo di scoprire un’opera coreografica del passato e le molte forme di esistenza della danza nel tempo da quando fu coreografato da Michel Fokine per Anna Pavlova nel 1905.

03 Colophon

 

CENTRO PER LA SCENA CONTEMPORANEA, Altre attività

  • Visite: 1192

RELAZIONI INTERNAZIONALI

Operaestate e CSC Casa della Danza di Bassano consolidano sempre più il percorso e la continua evoluzione dalla contingenza verso la permanenza. Un’evoluzione che consente lo sviluppo di pratiche plurime attinenti sia alla produzione artistica e al suo sostegno, che all’audience, sia alla vivificazione territoriale che allo sviluppo di network, collaborazioni e occasioni di incontro ai più diversi livelli, dal locale al transnazionale.

Un impegno quest’ultimo, sempre più rilevante, e che registra il consolidamento di relazioni con importanti centri, festival, teatri di ogni parte del mondo.

Accordi e relazioni in Asia Orientale

Rilevante è il recente sviluppo di relazioni e progettazioni in accordo con diversi soggetti impegnati nella promozione delle arti performative in Asia Orientale. In particolare in Corea: accordo con il KAMS, Korea Arts Management Service, la fondazione ministeriale coreana dedicata agli scambi e all’internazionalizzazione della scena delle arti performative, in Giappone: relazioni e supporto a progetti comuni con Saison Foundation, e Istituto Italiano di Cultura a Tokyo, in Taiwan: accordo con National Kaohsiung Center for the Arts di Kaohsiung (centro internazionale per lo sviluppo delle arti con focus sull’impegno verso gli artisti, i cittadini e il pubblico), in Hong Kong: accordo con West Kowloon Cultural District uno dei più grandi progetti culturali del mondo con collaborazioni che includono scambi artistici, residenze e progetti di ricerca tra le due organizzazioni.

Le collaborazioni attivate includono: sviluppo di programmi di mobilità, ricerca e creazione, residenze artistiche che vedranno impegnati artisti e professionisti italiani e asiatici.

Altri Accordi Internazionali

Numerosi anche gli accordi e le relazioni attivate e coltivate, con numerosi partner europei ed extraeuropei: in Australia la Dancehouse di Melbourne, in Canada Circuit-Est centre chorégraphique di Montréal, in Norvegia il CODA Oslo International Dance Festival, in Germania K3 TanzPlan di Amburgo e Tanznetz di Friburgo, in Olanda con Dutch Performing Arts (Performing Arts Fund NL) , nel Regno Unito con Dance4 di Nottingham, in Spagna con Certamen Coreografico di Madrid, in Repubblica Ceca con Tanec Praha di Praga, oltre alle reti EDN European Dance House Network e Aerowaves platform che aprono relazioni con molti altri soggetti di tutta l’Europa geografica.

  • Visite: 1622
Resta informato sugli eventi
Per tutti gli aggiornamenti sul calendario del festival, gli eventi del CSC e di Dance Well, per il racconto del dietro le quinte, dei processi creativi, e per non perderti nulla delle attività organizzate durante tutto l’anno, basta un click: iscriviti alla newsletter!

Iscrivendoti confermi d'aver letto la nostra informativa sulla gestione dei dati personali,Privacy e note legali.

Comune di Bassano del Grappa - Via Matteotti, 39 - 36061 Bassano del Grappa VI - Telefono 0424 519111 - codice fiscale e partita IVA 00168480242